Sassari

DSC_4416DSC_4409 (2)

Sassari – poesia (A Pasquale Umana) – Enrico Costa 1895

Fiera, nervosa, cinica, mordace,
circondata di fonti e dolci rivi,
l’agricola città protesa giace
sovra un letto di pampini e d’ulivi.

Non scordò mai, repubblicana antica,
che la sua culla è in Sant’Appolinare;
Tutto sprezza, o deride – e fu nemica
di quante terre cinge il sardo mare.

Gentil non è – t’insulta il suo monello,
ti rutta in viso il rozzo zappatore,
e t’urta l’asinel che va a Rosello.

Madrigna ai figli, e d’animo beffardo,
del mondo Ella s’infischia; ed apre il core,
più che ad Azuni, ai cavoli col lardo.

DSC_4413DSC_4417

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...