Organizzazione del Grand Tour, Planning the Grand Tour

nomr

Emil Brack (1860-1905), Organizzazione del Grand Tour (Planning the Grand Tour), oil on canvas, 88 x 71 cm

Il significato del termine Grand Tour

Con questo nome si indicò il viaggio di istruzione, intrapreso dai rampolli delle case aristocratiche di tutta Europa, che aveva come fine la formazione del giovane gentiluomo attraverso il salutare esercizio del confronto. Il termine tour, che soppianta quello di travel o journey o voyage, chiarisce come la moda di questo viaggio si specifichi in un ‘giro’ – particolarmente lungo e ampio e senza soluzione di continuità, con partenza e arrivo nello stesso luogo – che può attraversare anche i paesi continentali ma ha come traguardo prediletto e irrinunciabile l’Italia. Non più l’Italia degli itineraria medievali, certo, ma l’Italia delle cento città la cui fitta trama urbana diventa la meta prediletta di un nuovo pellegrinaggio. Il viaggio veniva organizzato in carrozza e in nave, con l’avvento delle ferrovie esso divenne alla portata di un pubblico anche borghese…

 

1901844_746657045402714_4354766200643884673_n

Johann Heinrich Wilhelm Tischbein, Goethe in the Roman Campagna, 1787, Städelsches Kunstinstitut und Städtische Galerie, Frankfurt, oil on canvas, 164 × 206 cm

10616451_746648998736852_4166758681149027015_n

Augustus Leopold Egg, The Travelling Companions, 1862, Birmingham Museum and Art Gallery, Birmingham, oil on canvas, 65,3 × 78,7 cm

10471501_746805445387874_7234126025268707476_n

Pompeo Batorni (1708-1787), Francis Basset I barone di Dunstanville a Roma durante il Grand Tour (Francis Basset I on the Grand Tour in Rome), 1778, Museo del Prado, oil on canvas, cm 221×157

10257649_746639335404485_7129892165366526576_o

James Tissot, London Visitors, 1874 c., Toledo Museum of Art, Toledo, oil on canvas, 87 × 62,87 cm

1798341_746850312050054_4591195092207248653_n

Julius Le Blanc Stewart, On the Yacht “Namouna”, Venice, 1890, Wadsworth Atheneum, Hartford, oil on canvas, 142,2 × 195,6 cm

10670154_746995068702245_8166695211095902654_n

Gare d’Orsay, Paris, 1900 c.

Orsay Station, Paris, 1900 c.

– La costruzione della Gare d’Orsay comincia nel 1897, per iniziativa della Compagnie des Chemins de Fer d’Orleans, su progetto dell’architetto Victor Laloux. Inaugurata il 28 maggio 1900, in occasione dell’Esposizione Universale, cadde in disuso negli anni Cinquanta del secolo scorso. Fu trasformata in Museo (Muséé d’Orsay) nel 1986, dall’architetto italiano Gae Aulenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...